Nuove regole di validazione per i domini gTLD



Nuove regole di validazione per i domini gTLD

Scritto da Mirko Zanini

Main Image

ICANN, l'ente internazionale che si occupa della gestione dei TLD (Top Level Domain) e dell'assegnazione degli indirizzi ip, ha introdotto un'importante novità volta a tutelare maggiormente i Registrant* dei domini con estensione .com/net/org/biz/info/mobi/name.
Dal 7 gennaio 2014 è infatti attiva una procedura di validazione dei dati presenti nel whois, sia per nuove registrazioni che per trasferimenti di domini con le suddette estensioni.

Tale procedura di validazione vige anche per:
- le richieste di modifica dei dati presenti nel whois (nome, cognome, azienda o indirizzo mail);
- la verifica di correttezza dei dati del whois (ovvero la classica mail con oggetto "WHOIS data confirmation for nomedomino.ext" che arriva al contatto amministrativo di ogni dominio);
- l'avviso di scadenza del dominio.

La procedura è molto semplice: una volta registrato un nuovo dominio, all'indirizzo mail del contatto amministrativo fornito in fase di registrazione viene inviata una mail con oggetto "VERIFICATION REQUIRED - Please verify your domain name(s) as soon as possible", contenente un link alla normativa completa e un secondo link, che consente di iniziare la procedura di validazione.
E' importantissimo che il Registrant completi la procedura entro 5 giorni dal ricevimento della mail, trascorsi i quali la richiesta scade ed è necessario inviarne una nuova.
Attenzione: il tempo limite massimo complessivo è comunque di15 giorni dall'invio della prima richiesta di validazione, dopodiché ICANN staccherà i DNS del dominio con conseguente fermo dei servizi mail e web.
In caso invece di dominio trasferito la richiesta di validazione arriverà soltanto a trasferimento completato, dunque è importante che la mail del contatto amministrativo sia attiva e monitorata, pena la sospensione dei servizi.
Evidenziamo inoltre che tale procedura non si applicherà solo ai domini registrati da quest'anno, ma potrà anche essere retroattiva, con verifiche "random" nelle stesse modalità appena spiegate.

Fino allo scorso anno era sufficiente che i Registrar** inviassero le varie comunicazioni ai Registrant: ora invece, con l'introduzione di questa nuova norma, ICANN impone l'accertamento dell'avvenuta ricezione degli avvisi da parte dei Registrant e soprattutto della veridicità dei dati presenti nel whois.

 

* Registrant = Intestatario del dominio
** Registrar = Provider accreditato alla registrazione dei domini


Archivio

Lake Web S.r.l.
NEWSLETTER
© 2014 Lake Web S.r.l. - Verbania - P.Iva 01760860039 | Sitemap | W3C